Il Po straripa ai Murazzi | Situazione sempre più critica, è ancora allerta meteo estesa al SUD

loading...

Il Po straripa ai Murazzi

La situazione in Liguria e in Piemonte è sempre più difficile. Il Po straripa ai Murazzi ed è ancora allerta meteo da parte della Protezione Civile.

Il Po ha rotto gli argini

(Il Po straripa ai Murazzi) Nelle ultime ore sono usciti dagli argini prima il Tanaro (a Cuneo), poi il fiume Po dai Murazzi a Torino e quest’ultimo è salito al livello delle strade determinando una situazione di emergenza in tutto il cuneese e a Torino. Situazioni che si aggiungono a quelle critiche della Liguria dov’è allerta rossa in tutta la regione.

Il sindaco di Torino ha disposto il divieto di transitare ai pedoni e ai veicoli:

  • nel tratto tra i ponti Umberto I e Vittorio Emanuele I e in quello tra il ponte Vittorio Emanuele I fino all’altezza di corso San Maurizio-via Napione;
  • solo ai pedoni al Borgo medioevale, lungo il fiume.

Intanto la Protezione Civile dirama un’altra allerta meteo che interesserà anche il centro sud.



La previsione

Il sistema depressionario che continua a determinare condizioni di spiccato maltempo sulle regioni nord-occidentali si estenderà dalla serata di oggi al centro-sud, con fenomeni temporaleschi, specie sulle zone costiere.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile.

L’avviso

L’avviso prevede il persistere delle precipitazioni e dei venti di burrasca forte meridionali già presenti sulla Liguria, specie sul versante centro-orientale, con mareggiate lungo le coste esposte. Si estenderanno anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Valle D’Aosta e la stessa Liguria.
Inoltre dalla serata di oggi si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lazio, Calabria, Sicilia, in estensione a Campania, Basilicata e Puglia, in particolare sui settori costieri tirrenici e ionici. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

L’allerta meteo

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi e domani allerta rossa sul ponente ligure e sul versante nord occidentale piemontese. Sempre nella giornata di oggi sono in allerta arancione gran parte del Piemonte, le prealpi lombarde, la Valle d’Aosta, il versante ionico e meridionale della Calabria, e il versante sud-orientale della Sardegna.
Nella giornata di domani è stata valutata un’allerta arancione per i restanti settori del Piemonte, per buona parte della Lombardia e della Valle D’Aosta, per il versante ionico e tirrenico meridionale della Calabria e su gran parte della Sicilia. Infine nella giornata di domani sono in allerta gialla i restanti settori di Lombardia, Piemonte e Sicilia, alcuni settori di Umbria, Veneto e Emilia Romagna, buona parte di Toscana e Abruzzo e le restanti regioni del sud.

P.S: : nella foto il fiume Tanaro anch’esso esondato a Garessio, in provincia di Cuneo.

@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU