12 Giugno 2024
Home » Cronaca » Italia » REVISIONE auto | Dal 20 maggio è entrato in vigore il certificato, stop alle manomissioni del contachilometri
novita sulla revisione auto

novita-sulla-revisione-auto-certificato

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i

Novità sulla REVISIONE AUTO

Da domenica 20 maggio 2018 ci sarà una novità sulla revisione auto riguardante l’introduzione di un certificato di revisione. Il documento sarà rilasciato dai centri autorizzati e dalle officine autorizzate dopo aver effettuato il controllo tecnico del veicolo.

Il decreto ministeriale 214/2017

Il certificato di revisione è diventato obbligatorio dall’entrata in vigore del decreto ministeriale 214/2017, imposto dalla Direttiva europea 2014/45. La direttiva regolamenta i controlli tecnici periodici (da parte dei centri autorizzati) dei veicoli a motore e dei loro rimorchi abrogando la Direttiva 2009/40/CE.

Interessante è la novità della lettura del contachilometri, una misura messa in atto per contrastare il “secolare” fenomeno delle manomissioni del contachilometri.

Il certificato

I centri autorizzati rilasceranno il certificato cartaceo all’intestatario dell’auto che conterrà i seguenti dati:

  • numero e targa del telaio;
  • luogo e data del controllo;
  • lettura del contachilometri;
  • categoria del veicolo;
  • carenze riscontrate e livello di gravità;
  • esito del controllo tecnico;
  • nome dell’organismo che lo ha effettuato;
  • data del successivo controllo.
La cadenza delle revisioni

Non cambia nulla riguardo alla periodicità delle revisioni:

  • 1° controllo: dopo 4 anni dalla prima immatricolazione;
  • successivi controlli: ogni 2 anni, dalla prima revisione.
Novità sulla revisione auto: chi effettuerà le revisioni?

Gli “ispettori ministeriali” provvedono all’esecuzione delle revisioni che, nel caso di centri di controllo privati, sono sostituiti dagli “ispettori autorizzati che soddisfano i requisiti minimi di competenza e formazione“.

PROMEMORIA

E’ il caso di ricordare che circolando con un autoveicolo non revisionato, si rischia una multa di importo da 168 a 674 euro, che può raddoppiare in caso di recidiva.

[amazon_link asins=’B073QRCCK9,B071GCF4YS,B075JKR46Z,B005VX9IO0′ template=’ProductCarousel’ store=’lagazzdigi-21′ marketplace=’IT’ link_id=’bc90fa40-5aad-11e8-a18f-0920d7a0cae4′]

Quali officine scegliere
TI POTREBBERO INTERESSARE

OFFERTE LAMPO AMAZON

Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata


Spiacenti, non è possibile copiare il testo