Previsioni 22-23 agosto 2016 | Temporali al SUD Italia da stasera a domani

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Previsioni 22-23 agosto 2016

Dalla tarda serata di oggi, venti forti con mareggiate lungo le coste. Ecco le previsioni 22-23 agosto 2016.

La previsione

Una perturbazione in transito dall’area balcanica verso lo Ionio innescherà condizioni di instabilità sulle regioni italiane del medio Adriatico e soprattutto su quelle meridionali, dove sono attesi fenomeni temporaleschi localmente intensi in particolare su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Sono, inoltre, previsti venti dai quadranti settentrionali, con raffiche più intense sui settori adriatici centrali e garganici.

L’allerta meteo della Protezione Civile

L’avviso prevede dalla tarda serata di oggi, lunedì 22 agosto 2016, venti forti dai quadranti settentrionali, con rinforzi di burrasca, su Abruzzo, Molise e Puglia, in particolare sui settori litoranei e lungo i rilievi, con mareggiate lungo le coste esposte.

Dalla prime ore di domani, martedì 23 agosto, sono previste inoltre precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sulla Puglia, in particolare sui settori centro-meridionali, in estensione alla Basilicata e alla Calabria, specie sui settori ionici, e alla Sicilia orientale.

I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.



Allerta gialla

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani 23 agosto allerta gialla su buona parte dell’Abruzzo e della Puglia, sui settori costieri del Molise, su Basilicata, Calabria e gran parte della Sicilia.

La Protezione Civile ricorda che..

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile, insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.

Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

LEGGI altre notizie sul METEO



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Redazione

Redazione de La Gazzetta Digitale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU