Problemi Telegram oggi 29 marzo 2018 | Stavolta sghignazza Whatsapp

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Articolo aggiornato giovedì, 29 Marzo 2018 14:13

Problemi Telegram oggi 29 marzo 2018

Stavolta è Whatsapp a sghignazzare per i problemi Telegram oggi 29 marzo 2018 che risulta bloccato in diversi Paesi del mondo.

Il blocco anche in Italia

Gli utilizzatori dell’ormai sempre più popolare app di messaggistica, Telegram, stamattina si sono risvegliati con una brutta sorpresa. Cercando di inviare messaggi di testo, audio e chiamate, hanno scoperto che Telegram non riusciva nemmeno a connettersi alla rete impedendo di inviare e ricevere.

Il problema non riguarda solo l’Italia diverse aree del mondo dall’Europa al Medio Oriente. Quando ormai il blocco era evidente, dall’account Twitter degli sviluppatori dell’app è arrivata la conferma.

I problemi più segnalati dagli utenti

  • Nessuna connessione al server (67%);
  • Non riesco ad accedere (32%).


“Speriamo di risolvere al più presto”

Il tweet degli sviluppatori: “I nostri utenti in Europa, Medio Oriente e nei Paesi della Csi stanno vivendo problemi di connessione al momento. Stiamo esaminando la questione e speriamo di riportarvi online presto“. Non resta che sperare che i problemi vengano risolti al più presto ma nell’attesa bisognerà ovviare in qualche maniera. Qualche segnale di ripresa sta arrivando perché da Telegram fanno sapere che il problema è in via di risoluzione (ore 14 circa).

Problemi Telegram oggi 29 marzo 2018: le alternative per comunicare

Ciò che sta accadendo a Telegram oggi potrebbe essere l’occasione anche per testare qualche alternativa, oltre allo straconosciuto Whatsapp. Ce ne sono tante, gratuite e valide, ecco un breve elenco che potrebbe essere utile:

  • Skype: ha bisogno di poche presentazioni, chiamate, videochiamate e messaggi di testo. Si può scaricare anche la versione beta che è davvero molto efficiente, seppur in versione beta. Consigliamo di provarla perché potrebbe positivamente sorpredervi.
  • Facebook messenger: anche ormai in versione LITE, decisamente migliore di quella standard, più leggera e con tutte le funzioni utili per comunicare.
  • Viber: videochat live, chiamate vocali, messaggi di testo, chat di gruppo fino a 250 persone. Tutto quanto criptato. Possibilità di “nascondere” alcune chat.
  • Wechat: chiamate voce e video, chat di gruppo.
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul sociale, fisco, lavoro e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU