Sciopero mezzi Roma 22 marzo 2018 | Fermi per 24 ore ATAC e Roma Tpl

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Sciopero mezzi Roma 22 marzo 2018

Il trasporto pubblico locale della Capitale causerà certamente disagi ai pendolari e ai romani che si spostano a causa dello sciopero mezzi Roma 22 marzo 2018.

Le ragioni dello stop

Lo sciopero è stato indetto dalle sigle sindacali Faisa Confail, Orsa e Usb (Unione Sindacale di Base) che in un comunicato ha spiegato le ragioni dello sciopero. L’Usb parla del concordato presentato da ATAC, una strada ritenuta molto difficile da portare a termine perché, pur permettendo di saldare i debiti coni fornitori, non è sufficiente per il risanamento.

Secondo Usb infatti resterebbe inalterato il debito con banche e istituzioni oltre a quello di esercizio che, al momento, è di circa un miliardo complessivo di debito. Quindi ATAC continuerebbe a camminare sull’orlo del baratro. (LEGGI LE MOTIVAZIONI DI USB per intero).

Chi si ferma

Giovedì 22 marzo si fermano per 24 ore i dipendenti in servizio sui mezzi pubblici di ATAC e Roma Tpl che incroceranno le braccia fermando i mezzi. Stiamo parlando di autobus urbani e periferici, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle, Roma Civitacastellana-Viterbo.



Sciopero mezzi Roma 22 marzo 2018: ORARI

Lo sciopero comincerà dalle ore 8,30 alle ore 17 e dalle ore 20 a fine servizio ma saranno rispettate le fasce di garanzia. Corse garantite fino alle 8,30 e dalle ore 17 alle 20. Non sarà invece garantito il servizio dei bus notturni e della linea 913 nella notte tra mercoledì 21 marzo e giovedì 22 marzo.

Si può seguire la situazione in tempo reale (corse in servizio, limitazioni, soppressioni) sul sito di ATAC:

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU