23 Giugno 2024
Home » Spettacolo » Danza » Ballando On The Road: successo e polemiche a Casamassima
ballando on

Un momento dell'esibizione

Tempo di lettura stimato: 5 minuto/i

Ballando On The Road

Ballando On The Road si è concluso ieri sera 6 dicembre dopo una lunga e faticosa “due giorni” di casting che ha visto centinaia di provinanti esibirsi davanti a Milly Carlucci e ai giudici di “Ballando con le Stelle”.

LA PENULTIMA TAPPA

Si trattava della penultima tappa dopo quelle cominciate a novembre a Mestre, poi Napoli, poi Catania, poi Monza. E’ stata una bella manifestazione nel complesso perché ha dato spazio a tantissimi appassionati del mondo della danza molti dei quali già da molti anni partecipano e vincono gare anche internazionali riscuotendo notevole successo. Ma hanno partecipato anche semplici appassionati e gente di tutte le età.

PRESENTI IN TANTISSIMI

Al Parco Commerciale Casamassima si sono infatti presentati in tantissimi provenienti non solo dalla Puglia ma dalle vicine Basilicata, Calabria e Campania con il sogno di partecipare alla prossima edizione di Ballando con le Stelle. Anche nella seconda giornata con Milly Carlucci c’erano Carolyn Smith e i maestri Samanta Togni, Stefano Oradei, Anastasia Kuzmina e Veera Kinnunen.

Non è stato facile per loro dare grande attenzione e soddisfazione a tutti (o quasi.. spiegheremo tra poco) perché l’affluenza era tanta sia nella prima sia nella seconda giornata dei casting. Chissà se avranno trovato in qualcuno ciò che stanno cercando.

CERCHIAMO QUALCOSA DI SPECIALE

Carolyn Smith prima della seconda giornata aveva sottolineato che sono alla ricerca di qualcosa di speciale (a Bari come nelle altre tappe) e Milly Carlucci si è spesso mostrata impressionata positivamente da alcune esibizioni. Lo sapremo solo a febbraio 2016 quando andrà in onda su Rai Uno la nuova edizione di “Ballando con le Stelle 11″. C’è ancora l’ultima tappa dei casting che si terranno il 19-20 dicembre 2015 alla Galleria Commerciale Porte di Roma. C’è spazio un po’ per tutti anche lì.. chi vuole e chi può, ha ancora un’altra possibilità.

N.B.: abbiamo parlato dettagliatamente dell’evento anche nei precedenti articoli.

BALLANDO ON THE ROAD: LA FOLLA IN ATTESA PER I CASTING

Non sono mancate le polemiche e le proteste di alcuni dei ragazzi (alcuni dei quali non sono riusciti nemmeno a esibirsi) che si sono lamentati della non perfetta organizzazione del Parco Commerciale Casamassima in quanto lo spazio destinato a “Ballando On The Road” non era adeguato a contenere una mole di persone così grande. In effetti molti ragazzi sono stati costretti a cambiarsi nei corridoi antistanti i bagni, in vista della gente che era in Auchan per fare acquisti. Aspettavano il proprio turno per esibirsi seduti per terra o in una fila numerosa di persone raggruppata in maniera caotica in uno spazio delimitato da transenne non proprio ampio (il corridoio che porta alle scale mobili nei pressi del negozio Piazza Italia dove peraltro si trovava la “pista” (nemmeno tanto grande) per ballare. Mancava pure l’ossigeno, oltre allo spazio. In questo caos c’erano anche parenti, amici e curiosi (separati dalla pista dalle transenne) che giustamente volevano assistere all’evento e soprattutto all’esibizione del proprio figlio (cugino, nipote o amico che fosse).

SI POTEVA FARE MEGLIO

Lo spazio era ridottissimo anche per loro e la visibilità non era certo buona, tant’è che in pochi sono riusciti a seguire la pur bella manifestazione tra spinte, carrelli e qualche lamentela. Non sarebbe stato il caso di predisporre un capannone coperto all’esterno nell’area parcheggi molto più ampia con degli spalti per gli spettatori? Se ci riescono i circhi (e non solo) a organizzarsi in tal modo (anche in inverno) perché dovrebbe essere difficile farlo per manifestazioni del genere?

Motivi tecnici dirà qualcuno.. Noi diciamo che si poteva ovviare anche a quello.

LE IMPRESSIONI DEL PUBBLICO

Pubblichiamo una delle lamentele di una ragazza: “Purtroppo l’Italia è questa…mi passavano i raccomandati davanti agli occhi, nonostante avessi un numero più basso di loro..Volevo portare un po di Salento con la pizzica, ma non mi avete dato la possibilità di esibirmi… Sono tornata a casa, con il treno, a malincuore e con l’amaro in bocca! Mi dispiace troppo“.

Altri giovani hanno anche lamentato il fatto che alcune persone venivano chiamate prima di altre oppure si esibivano per la seconda e terza volta lasciando alle spalle gente che invece aspettava ancora di esibirsi per la prima volta. Altri si sono lamentati di presunti episodi di prepotenza tra i partecipanti e di presunti favoritismi per far esibire determinate persone a scapito di altre cui spettava la precedenza e che attendevano il proprio turno da ore.

TORNANDO ALLA DANZA

Polemiche a parte, dei problemi riguardo all’organizzazione per Ballando on the Road, ovviamente, non ha certamente colpa la bravissima Milly Carlucci che ha svolto come sempre al meglio il suo mestiere insieme ai bravissimi maestri che nella prima giornata hanno anche improvvisato una lezione di danza (che potete vedere nel video presente anche sulla nostra pagina Facebook) divertendo e intrattenendo anche i presenti in un breve momento di pausa.

Appuntamento dunque a Roma per l’ultima tappa dei casting e chissà che qualcuno non coroni il proprio sogno di ballare su Rai Uno davanti a milioni di telespettatori.

https://www.facebook.com/lagazzettadigital/videos/457504387787248/

IL MOMENTO DEL SALUTO DI CAROLYN SMITH

OFFERTE LAMPO AMAZON

https://www.facebook.com/lagazzettadigital/videos/457471091123911/

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spiacenti, non è possibile copiare il testo