Concorso Inps per 365 laureati | Presentate oltre 22mila domande, età media dei candidati 33 anni

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Concorso Inps per 365 laureati

Da sabato 25 novembre si può presentare la domanda di partecipazione al concorso Inps per 365 laureati come analisti di processo-consulenti professionali, area C, posizione economica C1.

*** Articolo AGGIORNATO giovedì 28 dicembre 2017 ***

Pubblicato il bando in Gazzetta Ufficiale

L’Inps ha reso nota la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale 4^ Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.90 del 24 novembre 2017 del bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo–consulente professionale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1. E’ stato adottato con determinazione presidenziale n.171 del 22 novembre 2017, che ha parzialmente modificato la precedente determinazione presidenziale n. 163 del 7 novembre 2017.

Come presentare la domanda

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate esclusivamente in via telematica, mediante uno dei tre modi:

Per accedere al sito Inps in uno dei tre modi appena elencati fai click sul seguente link: ConcorsINPS.



Tempi di presentazione

La domanda debitamente compilata, da inviare solo online, deve essere presentata entro e non oltre le ore 16.00 del 27 dicembre 2017. Allo scadere del predetto termine il sistema non permetterà più l’invio del modulo elettronico.

REQUISITI

Possono accedere al concorso coloro i quali siano in possesso dei seguenti titoli:

  • LAUREA MAGISTRALE
  • LAUREA SPECIALISTICA
  • DIPLOMA DI LAUREA “VECCHIO ORDINAMENTO”
  • CERTIFICAZIONE di conoscenza della LINGUA INGLESE, pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento;
  • CERTIFICAZIONI INFORMATICHE (quelle utili ai fini del concorso sono, a titolo esemplificativo: EDCL, Microsoft, EUCIP, EIPASS, MOUS, IC3, CISCO, PEKIT).
Concorso Inps per 365 laureati: altri requisiti
  • Cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • non essere stato destituito, dispensato o licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione e di non essere stato dichiarato decaduto da altro impiego pubblico, né di essere stato interdetto dai pubblici uffici ai sensi della vigente normativa in materia;
  • non aver riportato condanne penali;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari per i concorrenti di sesso maschile nati prima dell’anno 1986;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego.
DOCUMENTI UTILI
22.519 domande presentate

L’Inps in una nota del 28 dicembre 2017 ha fatto sapere che sono state presentate 22.519 domande di partecipazione al concorso pubblico. L’età media dei candidati si attesta intorno ai 33 anni mentre riguardo al contestato requisito della conoscenza della lingua inglese:

  • il 41% dei candidati ha dichiarato di possedere la certificazione C1 o superiore (valevole come punteggio aggiuntivo);
  • il 59% ha dichiarato di possedere la certificazione B2 (necessaria per la partecipazione).
LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU