Deraglia un treno nel milanese | Diversi i feriti e alcuni morti nel tratto tra Segrate e Pioltello

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Deragliamento treno Trenord 25 gennaio 2018

Un cedimento strutturale allo scambio sarebbe all’origine del deragliamento treno Trenord 25 gennaio 2018 verificatosi stamattina in provincia di Milano.

*** Ultimo aggiornamento: ore 20,45 ***

La probabile causa: cedimento di un binario

L’incidente ferroviario si è verificato intorno alle ore 7 di stamattina tra Segrate e Pioltello, in provincia di Milano. Coinvolte nel deragliamento tre vetture di un treno della Trenord con circa 350 passeggeri a bordo. Un difetto nello scambio o più probabilmente il cedimento strutturale di un pezzo di binario di 23cm avrebbe provocato il deragliamento del treno pieno di pendolari, tra gente che si stava recando sul posto di lavoro e diversi giovani che andavano a scuola.

Il treno, partito da Cremona, era diretto a Lambrate prima di fermare su un palo la sua folle corsa (durata oltre 2 km) fuori dai binari. Sul posto, prontamente intevenuti, Vigili del Fuoco, Polizia, Carabinieri e soccorritori.

Grave il bilancio

Il bilancio aggiornato alle ore 20,45 è purtroppo grave:

  • 3 donne morte:
    • la 39enne Giuseppina P. di Cernusco sul Naviglio;
    • Pierangela T., 51 anni originaria di Caravaggio ma residente a Vanzago (Milano);
    • Ida Maddalena M., 62 anni, medico (specializzata in radiologia, neurologia e neurologia oncologica) di Caravaggio;
  • 46 feriti di cui:
    • 4 persone ricoverate in ospedale in codice rosso;
    • 8 in codice giallo;
    • 33 in codice verde.


Deragliamento treno Trenord 25 gennaio 2018: la Procura apre una inchiesta

La procura di Milano ha aperto un’inchiesta, l’ipotesi di reato è quella di disastro ferroviario colposo, probabilmente aggravato da un precedente che si sarebbe verificato il 23 luglio 2017 che non aveva avuto conseguenze. Questo incidente non può non far tornare nelle nostre menti l’incidente ferroviario sulla tratta Corato – Andria (nord barese) a luglio 2016. In quella occasione il bilancio fu gravissimo: 23 persone persero la vita, 50 furoni i feriti.

Attivate le linee telefoniche d’urgenza

I seguenti numeri sono stati attivati dalla Prefettura per chi volesse chiedere informazioni sui propri familiari:

  • 02-77584184
  • 02-77584892.
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU