Dichiarazione necessaria per muoversi ? | Cosa cambia da lunedì 18 maggio 2020

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Dichiarazione necessaria per muoversi

Sono in molti a chiederselo in questi giorni dopo le ultime novità anticipate (e poi confermate) dal Premier Conte. Dichiarazione necessaria per muoversi sì o no?

SOLO PER SPOSTAMENTI FUORI REGIONE

A partire da lunedì 18 maggio 2020 la dichiarazione (o autocertificazione) per spostarsi non sarà più necessaria per effettuare spostamenti all’interno della regione di residenza.

La dichiarazione sarà tuttavia necessaria nel caso di spostamenti fuori regione solo per motivi di lavoro, urgenza e di salute.

COSA SI POTRÀ FARE

  • Posso andare a trovare congiunti fuori regione o amici fuori regione?
    • NO, non sarà possibile. Sarà consentito vederli solo se residenti e domiciliati nella stessa regione di chi intende raggiungerli.
  • Sarà obbligatorio usare la mascherina?
    • SI, nei locali pubblici chiusi o nei negozi. All’aperto è consigliabile utilizzare la mascherina soprattutto nei casi in cui dovesse essere difficoltoso mantenere la distanza di almeno un metro dalle altre persone.
  • E i guanti?
    • Si devono usare per fare la spesa soprattutto di prodotti di genere alimentare.
  • Posso organizzare o partecipare a una festa?
    • NO, perché resterà in vigore il divieto di assembramento.
  • Posso andare nella mia seconda casa. Se sì, in quali casi?”
    • Sarà possibile recarsi presso la propria seconda casa purché ubicata nella stessa regione di residenza. Si potrà soggiornarvi e non solo per fare manutenzione.


TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 22
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul sociale, fisco, lavoro e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU