Modulo domanda BONUS VACANZA 2020 | Come richiedere il voucher e godersi gratis un po’ di relax

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


MODULO DOMANDA BONUS VACANZA

L’articolo 176 (Capitolo VIII Capo 1 “Misure per il turismo e la cultura”) del decreto 34/2020 riconosce un credito per andare in vacanza. In questo articolo trovi tutte le informazioni sul modulo domanda bonus vacanza 2020 per il quale il Governo ha stanziato 1.677,2 milioni di euro per l’anno 2020 e 733,8 milioni di euro per l’anno 2021.

DOVE PUÒ ESSERE UTILIZZATO

Il bonus vacanze può essere utilizzato per le vacanze che saranno trascorse in Italia presso le imprese turistico-ricettive in possesso dei titoli prescritti dalla normativa nazionale e regionale per l’esercizio della propria attività.

IN COSA CONSISTE IL BUONO

Il bonus non è un buono vero e proprio ma consiste in questo:

  • sconto dell’80% sul corrispettivo dovuto (d’intesa con il fornitore presso il quale i servizi sono fruiti);
  • detrazione d’imposta del 20% ottenibile in sede di dichiarazione dei redditi da parte dell’avente diritto.

NOTA PER I FORNITORI DI SERVIZI: lo sconto sarà poi rimborsato al fornitore dei servizi sotto forma di credito d’imposta da utilizzare esclusivamente in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, con facoltà di successive cessioni a terzi, anche diversi dai propri fornitori di beni e servizi, nonché a istituti di credito o intermediari finanziari.



DESTINATARI DEL BONUS

Il bonus vacanze spetta a nuclei familiari con ISEE in corso di validità non superiore a 40 mila euro.

IMPORTI

L’importo del bonus non può superare quello massimo di 500 euro. Questi sono i vari casi:

  • fino a 150 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona;
  • fino a 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone;
  • bonus fino a 500 euro per i nuclei familiari composti da tre o più persone.
DOMANDA

Non esiste nessun modulo di domanda pdf per richiedere il bonus vacanza. Per poter usufruire automaticamente del bonus si deve soggiornare presso una struttura ricettiva nel periodo che va dal 1° luglio al 31 dicembre 2020.

REQUISITI PER OTTENERLO
  1. Le spese debbono essere sostenute in un’unica soluzione in relazione ai servizi resi da una singola impresa turistico ricettiva, da un singolo agriturismo o da un singolo bed & breakfast;
  2. il totale del corrispettivo deve essere documentato da fattura elettronica o documento commerciale nel quale è indicato il codice fiscale del soggetto che intende fruire del credito;
  3. il pagamento del servizio deve essere corrisposto senza l’ausilio, l’intervento o l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali telematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator.
QUALI SONO LE STRUTTURE RICETTIVE

Sono tutte le imprese turistico ricettive esistenti, nonché gli agriturismo e i bed&breakfast in possesso dei titoli prescritti dalla normativa nazionale e regionale per l’esercizio dell’attività turistico-ricettiva.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 35
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul sociale, fisco, lavoro e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU