Povia ha il Covid ? | Il cantante censurato ovunque si è ammalato, poi è guarito

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 4 minuto/i

Articolo aggiornato domenica, 12 Dicembre 2021 16:33

POVIA HA IL COVID ?

Il cantautore Povia ha il Covid, la notizia è circolata in rete sebbene non ci fossero conferme da parte del cantautore che, tra l’altro, non sarebbe stato certo tenuto ad “annunciarlo al mondo”.

IL FORFAIT ALLA MANIFESTAZIONE “NO GREEN PASS”

Tutto è nato dalla mancata partecipazione di Povia alla manifestazione del movimento “No Green Pass” organizzata a Genova. «Sono positivo con carica bassa ma sto bene», avrebbe detto Povia agli organizzatori per motivare la sua assenza al corteo. Gli stessi organizzatori lo avrebbero poi contattato raccontando di non averlo sentito in formissima.

POVIA HA POI CONFERMATO QUANDO GUARITO

Il cantautore, nonostante il rumore scatenato in rete, ha preferito non intervenire sulla vicenda né sul suo sito ufficiale né sui suoi profili social. Sta di fatto che il popolo pro vax, notoriamente in enorme maggioranza rispetto a chi ha scelto di non vaccinarsi, esulta sui social in perfetto stile “Fatto bene, così impara!”. La conferma, qualora ce ne fosse bisogno, di un odio diffuso ormai incontenibile tra vaccinati e non vaccinati.

Per la cronaca Povia è guarito, lo ha annunciato lui stesso in un video postato su Facebook il 23 dicembre 2021. In questo video il cantautore ha ribadito di non aver mai detto che non esiste il Covid di cui ha da sempre avuto paura. Si è curato grazie alle terapie domiciliari e ha ringraziato l’avvocato Grimaldi e il dr. Mariano Amici.

LE CENSURA NEI SUOI CONFRONTI

A proposito di censura, come i nostri lettori sanno, abbiamo denunciato nel recente passato la VERGOGNOSA CENSURA DI FACEBOOK che ha fatto chiudere (qualche volta giustamente ma molte altre volte ingiustamente) pagine, profili privati e gruppi “contrari al sistema”.

Riteniamo pertanto giusto e doveroso raccontare quanto subito da Povia che da tempo subisce la censura social soprattutto da Zuckerberg che lo ha praticamente tagliato fuori da tempo da Facebook e Instagram. Povia infatti non ha più potuto utilizzare la sua pagina ufficiale che contava numerosi follower. Il cantante è stato costretto ad aprirne una “provvisoria” (Pagina Facebook Povia) nella speranza di recuperare nel frattempo quella bloccata.

I SUCCESSI DI UN CANTANTE “INDIGESTO”

Il cantante nato a Milano 49 anni fa (19 novembre 1972) è stato vincitore del Festival di Sanremo 2006 con il brano “Vorrei avere il becco” e del “Premio Mogol” per il testo della canzone “Luca era gay” nel 2009. Con questo brano si classificò al 2° posto al Festival di Sanremo nello stesso anno. Nel 2010 ottenne poi un 4º posto a Sanremo con “La verità”. Poi altri premi ricevuti in giro per l’Italia ma non più in televisione.

LE POSIZIONI “NO VAX”

Dopo i successi ottenuti, Povia si è sempre più confermato un cantautore di protesta e di denuncia. Da tempo è stato per così dire ingiustamente “bannato” dalle televisioni come se fosse il primo artista di denuncia mai esistito. Ne ricordiamo tanti altri che lo hanno preceduto e non sono certo stati trattati allo stesso modo (per fortuna!).

La sua posizione diciamo così non favorevole al vaccino anti Covid non ha fatto altro che peggiorare per lui le cose. Povia si è infatti espresso così sul vaccino: “Al momento questo siero anti-Covid non lo faccio neanche morto e i motivi sono molteplici: non immunizza, puoi contagiare ed essere contagiato e se ti contagi non è vero che non puoi avere effetti gravissimi o estremi”.

L’EDITORIALE: L’ETICHETTA “NO VAX”

Il “Povia pensiero” è comune a quello di tanti altri e non è certamente fondato sul “nulla cosmico”. Tuttavia viviamo in un bruttissimo periodo storico in cui non si può nemmeno prendere una posizione differente dal pensiero comune per essere sistematicamente tacciati come “No vax”. Anche quando non si esprimono motivazioni scientifiche ma semplicemente personali “usufruendo” di una legittima libertà di scelta.

Ma si sa, l’Italia da tempo non è più un paese democratico e noi intanto, qualora fosse vera la notizia, auguriamo a Povia di rimettersi al più presto.

OFFERTE DEL GIORNO AMAZON

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*