Garante privacy indaga su Green Pass online | Guardia di Finanza allertata

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i

Articolo aggiornato sabato, 20 Novembre 2021 14:36

GARANTE PRIVACY INDAGA SU GREEN PASS FASULLI ONLINE

La notizia sulla “strana” diffusione di certificazioni verdi online fa scattare l’allarme, così il Garante privacy indaga su Green Pass fasulli.

IL FATTO

Migliaia di green pass, apparentemente autentici, sono disponibili on line all’interno di una nota piattaforma di file sharing e scaricabili da chiunque, con il serio rischio che possano essere manipolati o commercializzati. Questo fa preoccupare non poco il Garante della Privacy che intende vederci chiaro sulla preoccupante vicenda.

L’INDAGINE URGENTE

Considerata la gravità e la pericolosità di questa illecita diffusione di dati personali particolarmente delicati, il Garante per la protezione dei dati personali fa sapere che ha avviato d’urgenza un’indagine per accertare le modalità con le quali questi dati siano finiti in rete.

Il Garante ha dato mandato al Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi tecnologiche della Guardia di Finanza di acquisire gli archivi on line e accertarne la provenienza.

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN ITALIA

L’ISS aggiorna intanto il numero dei contagi nella popolazione 0-19 anni che risultano dai dati ufficiali 808.228 (34 dei quali sono morti) dall’inizio dell’epidemia al 17 novembre. I ricoveri tra bambini e adolescenti risultano in totale 8.557, quelli in terapia intensiva 251.

I NUMERI DEGLI UNDER 19
  • 16-19 anni
    • 229.073 casi
    • 2.068 ospedalizzazioni
    • 74 ricoveri in terapia intensiva
    • 7 morti;
  • 12-15 anni
    • 192.273 casi
    • 1.301 ospedalizzazioni
    • 58 ricoveri in terapia intensiva
    • 8 morti.

OFFERTE DEL GIORNO AMAZON

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*