Riduzione quarantena per non vaccinati | Cambiano le regole, ecco come

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i

Articolo aggiornato sabato, 5 Febbraio 2022 15:59

RIDUZIONE QUARANTENA PER NON VACCINATI

La circolare n° 9498 del Ministero della Salute di ieri applica la riduzione quarantena per non vaccinati. Vediamo nel dettaglio le novità.

DA 10 A 5 GIORNI

Dunque la quarantena per i non vaccinati e per chi non ha completato il ciclo vaccinale contro il Covid, in caso di contatto stretto con un positivo, passa da 10 a 5 giorni.

Si legge nella circolare: “Fatta salva la disposizione dell’autosorveglianza per coloro che hanno ricevuto la dose booster o che hanno completato il ciclo vaccinale primario entro 120 giorni, che sono guariti entro 120 giorni o che sono guariti dopo il completamento del ciclo primario, per tutte le altre fattispecie la quarantena per contatto stretto è pari a 5 giorni con test antigenico o molecolare negativo all’uscita“.

Contatti stretti (ad ALTO RISCHIO)

QUARANTENA DI 5 GIORNI

Per le categorie che seguono si applica la misura di quarantena della durata di 5 giorni dall’ultimo contatto con il caso positivo. La quarantena cessa all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare eseguito alla scadenza di tale periodo.

Se durante il periodo di quarantena si manifestano sintomi suggestivi di possibile infezione da Sars-Cov-2 è raccomandata l’esecuzione immediata di un test diagnostico. Inoltre è fatto obbligo indossare i dispositivi di protezione Ffp2 per i 5 giorni successivi al termine del periodo di quarantena precauzionale.

CHI DEVE FARE LA QUARANTENA DI 5 GIORNI
  • Soggetti asintomatici non vaccinati o che non abbiano completato il ciclo vaccinale primario (i.e. abbiano ricevuto una sola dose di vaccino delle due previste) o che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni;
  • soggetti asintomatici che abbiano completato il ciclo vaccinale primario o che siano
    guariti da precedente infezione da SARS-CoV-2 da più di 120 giorni senza aver ricevuto
    la dose di richiamo.
L’AUTOSORVEGLIANZA

NON è prevista la quarantena per i contatti stretti asintomatici che:

  • abbiano ricevuto la dose booster;
  • abbiano completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti;
  • siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti;
  • siano guariti dopo il completamento del ciclo primario.

Per i soggetti appena elencati si applica la misura dell’autosorveglianza della durata di 5 giorni. È
prevista l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di Sars-Cov-2 alla
prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al 5° giorno successivo alla data dell’ultimo
contatto stretto con soggetti confermati positivi al Covid 19.

È fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso.

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*